Press J to jump to the feed. Press question mark to learn the rest of the keyboard shortcuts
3
Stickied postModerator of r/ItaliaPersonalFinance

Discussione mensile generale

3
9 comments
7

Nella wiki di r/personalfinance ho trovato questo piano di investimento a lungo termine che mi sembra sensato: l'idea consiste nel acquistare 3 titoli e tenerseli, ribilanciando ogni anno in modo da mantenere costante la proporzione.

I tre fondi consisterebbero in:

  1. mercato azionario USA
  2. azionario resto del mondo
  3. obbligazionario (credo USA)

Inoltre sulla pagina linkata vanno anche a consigliare quali fondi acquistare:

  1. iShares Core S&P Total Market ETF (ITOT)
  2. iShares Core MSCI Total International Stock ETF (IXUS)
  3. iShares Core Total U.S. Bond Market ETF (AGG)

Volevo sentire la vostra opinione sulla ragionevolezza di un simile piano di investimenti per l'italia. Inoltre volevo capire quali fondi equivalenti ai 3 elencati si potrebbero acquistare in Italia (io ho chebanca e questi non ci sono in vendita, non so se dipende dal broker o se sono norme europee), eventualmente anche da altri gestori.

7
10 comments
2

Salve a tutti!

Come da titolo avrei la necessità di aprire un conto corrente per accredito della borsa di studio della scuola di specializzazione.

Leggendo un po' in giro e documentandomi con i vari fogli informativi ho ridotto la mia scelta a circa 4/5 opzioni:

-Fineco

-Hello Bank

-CheBanca

-WeBank

-(ING conto arancio?)

Per quanto riguarda i costi, fineco, credo sia leggermente più cara (ma di poco) delle altre, ma sarei disposto a pagare qualcosa in più in cambio di un servizio migliore... Insomma, gradirei dei consigli e dei pareri!

2
8 comments
3

il sito e' questo: https://marketsxchange.com/

Come da titolo, cosa ne pensate? Lo avete provato? Su che criteri posso basarmi per stabilire se e' un buon sito?

3
3 comments
17

Come da titolo, oggi celebriamo i primi 1000 follower di questo sub!

Ringrazio tutti voi ed ovviamente il mio collega u/therealolds, che tanto ha aiutato per la crescita di questa piccola comunità.

Colgo l'occasione per presentarvi il nuovo mod, u/Nanday_, che ci aiuterà nella moderazione e a breve vi presenterà succulente novità!

17
1 comment
5

Ai single ed alle coppie italiane senza figli vorrei chiedere: ma a voi, quanto rimane in tasca ogni mese dopo aver pagato mutuo/affitto/finanziamenti e bollette (luce,gas, acqua, telefono, rc varie)?

Intendo i soldi puliti che potete decidere di spendervi tutti in sfizi.

5
27 comments
3

Domanda : le persone che hanno una solida competenza in ambito di finanza ed economia, che hanno studiato e conoscono questi ambiti, cosa pensano delle criptovalute, e soprattutto ne posseggono?

3
3 comments
30

In assenza del wiki, provo a riassumere qualche informazione sui prodotti e le opzioni possibili per quanto concerne le pensioni integrative.

Innanzitutto: cosa è un "fondo pensione". Citando wikipedia:

> I fondi pensione, nell'ordinamento giuridico italiano, sono gli strumenti tecnici (appartenenti al cosiddetto sistema pensionistico privato in Italia) individuati dal legislatore al fine di garantire ai lavoratori una pensione complementare, da affiancare a quella che spetterebbe ai sensi di legge erogata dagli enti previdenziali obbligatori, detta invece previdenza di primo pilastro.

Vista la situazione non rosea dei conti pubblici, il legislatore ha pensato bene di fornire ai noi poveri peones uno strumento che potrebbe avere una qualche utilità in ottica di integrazione della pensione quando ne avremo diritto.

Esistono diversi prodotti sul mercato dedicati a diverse categorie di persone (lavoratori dipendenti, autonomi, etc). Tutti prodotti che cadono nella legislazione dei fondi pensione sono censiti e monitorati da un'apposita commissione ministeriale [0].

Su quel sito inoltre, trovate dei bei fogli excel dove è possibile vedere tali prodotti suddivisi per tipologia (fondi di categoria, aperti, chiusi, pip, etc) e per tipologia di investimento.

È bene tenere a mente che i soldi versati nei fondi pensione (di qualsiasi tipologia) vengono investiti dal gestore (chi gestisce il fondo pensione) in vari strumenti finanziari (es, azioni, bond societari, governativi etc) per generare una rendita.

Ovviamente, nel corso degli anni tale rendita può anche essere negativa se il gestore non è bravo e oculato nel scegliere in cosa e dove investire le somme che man mano (mensilmente o annualmente) investirete nel fondo stesso. Detto in altri termini: sì, i fondi pensione *non sono manco per il cazzo a capitale garantito*.

Inoltre, i vari gestori si fanno pagare per il loro lavoro quindi oltre a tenere in mente in quale strumento (ed in che percentuale) il gestore investe i soldi è bene tenere a mente anche i costi di gestione (anche qui, sul sito del covip ci sono tutti i costi di gestione).

Tipologie

Come accennato esistono diverse tipologie di fondi pensione TODO.

F.A.Q.

> Perché investire in un fondo pensione e non darmi al fai-da-te ?

I soldi versati su un fondo pensione godono di una succosa detrazione deduzione fiscale: tutto il versato fino a 5164.57€ viene detratto dall'imponibile.

> Potrò ritirare i soldi dal fondo pensione anche prima di andare in pensione ?

Sì, ma ci sono casi specifici sulle motivazioni (es, spese mediche, acquisto prima casa propria o parente di primo grado) e quando (es, è possibile ritirare senza particolare motivi dopo 8 anni).

Per ognuno di questi casi il capitale ritirato sarà soggetto a tassazione, questo per evitare furberie con l'IRPEF.

> È una inculata ?

Nì, il vantaggio fiscale è notevole ma bisogna fare attenzione alla tipologia di investimenti che viene fatta dal gestore e, fattore non secondario, i costi di gestione che possono erodere o addirittura superare l'eventuale rendita del capitale.

> Quando andrò in pensione, quando restituito dal fondo pensione verrà tassato ?

Ovviamente sì. Al momento la legislazione prevede una tassazione massima del 15 % con una riduzione dell 0,5% per ogni anni di adesione al fondo oltre al 15esimo fino ad un minimo del 9%.

Dai, non è così complicato. Significa che se Mario lavora e versa ad un fondo per 10 anni al momento dell'erogazione pagherà (su quanto restituito dal fondo) il 10 % di tasse ( 15 − (10 × 0,5) ).

> Quando sarò vivo al momento delle pensione, come mi verrà erogato quando versato ?

Se il montante accantonato TODO: descrivere cosa è il montante (ossia la cifra che avete messo da parte e rivalutata nel tempo) è sufficientemente alto si vince l'assegno mensile, se non lo è ti danno la somma.

> Se invece non ci arrivo alla pensione ma crepo prima ?

Il capitale fin lì versato diventa ereditabile quindi rientra nel giro della legislazione dell'eredità.

> È meglio versare poco per volta o in una unica soluzione alla fine dell'anno ?

Ai fini fiscali non cambia niente. Restano validi quindi i pro / contro dell'investire poco per volta o tutto in una volta in uno strumento finanziario.

> Il capitale versato in un fondo pensione è garantito in qualche modo ?

No. Nien, Nie, Niet. Se il gestore fallisce o scappa con il malloppo lo Stato non garantisce il capitale (come succede ad esempio sul primo 100 k euro di un conto corrente). È quindi importante scegliere un gestore affidabile.

> Posso spostare il malloppo tra un fondo pensione e l'altro ?

Sì, per legge deve essere possibile farlo ed il costo non deve superare il costo delle marche da bollo e di pratica (si tratta di poche decine di euro). Esistono limitazioni temporale sulle tempistiche in base alla tipologia (non si può cambiare ogni anno).

[0] https://www.covip.it/

[1] In sostanza, si tratta di risparmiare davvero parecchia IRPEF nell'arco degli anni. Questo indipendentemente dalla fascia di reddito.

30
34 comments
3

Buonasera, non sono riuscito a trovare da nessuna parte cosa sia il supporto telematico, avendo i bonifici gratuiti solo tramite esso, posso solo aggiungere che non riguarda ne l'home banking ne tramuta applicazione su smartphone. Qualcuno sa qualcosa? Grazie a chiunque possa aiutare

3
2 comments
5

Ciao a tutti, sono uno studente universitario ed ho deciso di aprire un conto corrente online per spostarci i risparmi che ora tengo in posta, la scelta finale è ricaduta su questi due, Fineco e CheBanca! Essendo studente ho entrate quasi nulle.

Tra i due sono più propenso verso Fineco perché mi fanno comodo i 2 ATM evoluti UniCredit che ho vicino casa, di contro CheBanca ha una sola filiale. Quale dei due mi consigliate?

PS: se avete Fineco avete riscontrato problemi a pagare con la Visa Debit all'estero, soprattutto USA?

5
8 comments
9

chiedo la cortesia a qualcuno che ha esperienza sul campo di consigliarmi un broker online sul quale iniziare a fare trading, da novizio, sarei interessato alla facilità d' uso e basse commissioni Grazie in anticipo

9
4 comments
5

Visto il cambio attuale EURO / Sterlina è un buon momento o un cattivo momento per investire in azioni inglesi?

5
6 comments
6

Cari personalfinancers redditaliani,

presto supererò probabilmente la giacenza media sul c/c di 5000€ e mi troverò a dover pagare l'imposta di bollo.

Ora, so che se ho due conti presso Banca A, uno con una giacenza di 3000€ e un altro con una giacenza di 4000€, non solo pago l'imposta di bollo in quanto la somma è 6000€ ma ne pago pure due.

Se invece io avessi il secondo conto presso Banca B, chiaramente non pagherei imposta di bollo perché Banca B non ha modo di sapere la giacenza sul conto di Banca A e viceversa.

Il problema ora è: questa cosa è legale (e quindi semplice, per quanto immorale, tax avoidance) o starei evadendo l'imposta di bollo?

Si tratta di pura curiosità visto che lo sbattimento di avere più conti correnti non vale 34€ annui, almeno IMHO.

6
10 comments
13

Buongiorno,

Ho letto molti dei vostri post e tutti gli stickies presenti.

Ho fatto trading per molti anni su cfd e forex, con buoni seppur non eccelsi risultati poi interrotto perché mi portava via troppo tempo ed il mio vero lavoro era più remunerativo ed esente da rischi.

Ho 35 anni, lavoratore dipendente con una RAL di soli 28k ma per via di premi produzione vari 2,05k netti al mese (+13esima e 14esima). Moglie e figlio (4 anni) a carico ma casa di proprietà e in fin dei conti poche spese.

Non molti risparmi ma Mensilmente mettiamo da parte un minimo di 500 Eur fino ad un massimo di 900 Eur, pensavamo di investire mensilmente come segue, su una base di 500 eur mensili:

- 200 Eur ishares core msic world ucits etf usd (acc) (eur) SWDA

- 100 Eur ishares core eur corp bond ucits etf eur (dist) eur) ieac

I restanti 200,00 Eur riflettevo su un fondo PIR per una questione fiscale o un F.P.A, qualcosa ad accumulo bassa rendita/poco rischio. (Amundi seconda pensione? Allianz insieme? su questo argomento sono poco preparato).

In generale la mia propensione al rischio è alta ma vorrei diversificare.

13
12 comments
9

Come da titolo, a Dicembre avrò una bambina, la prima figlia.

Io e la mia ragazza abbiamo intenzione di metterle da parte dei soldi fin da subito, per l'università, per un viaggio studio a Londra, quel che sarà quando sarà maggiorenne. Quindi parliamo di lasciar lì i soldi circa 20 anni.

Dove mi conviene metterli? Quali servizi mi renderebbero di più in un lasso di tempo così lungo?

9
6 comments
3

Ciao a tutti,

Con la morosa siamo in procinto di sposarci il prossimo anno e avevamo deciso di mettere da parte dei risparmi per le varie spese, inserendo un tot ogni mese (1k€/mese) Stavamo pensando di aprire un conto online a zero spese (Fineco? Hello Bank? Altri...), ma non so se ci possano essere opzioni migliori.

Consigli?

3
23 comments
5

Ciao, sono uno studente universitario che ha bisogno di un conto corrente principalmente per ricevere le borse di studio ed eventualmente qualche lavoretto online.

Cercando le varie soluzioni di conto corrente ho notato che la maggior parte sono estremamente simili.

Cerco qualcosa con spese di gestione nulle considerando l'utlizzo sporadico e mi sembra interessante il Conto Corrente Arancio, che come unica spesa avrebbe le ricariche dellla ricaricabile successive alla quinta in un anno offrendo un servizio completo; ho trovato interessanti anche servizi come N26 e Hype ma mi pare abbiano limitazioni.

Visto la mia poca esperienza però volevo chiedere il parere di qualcuno più esperto, cosa consigliate di guardare durante la scelta di un conto corrente ed eventualmente consigliate qualche servizio in particolare?

5
5 comments
5

Salve, ho un conto MyGenius dove mi accreditano lo stipendio, in più ho aperto da poco un conto N26, mi trovo con entrambi molto bene ma ho una problematica, per ricaricare N26 faccio un bonifico dall'home banking del mio conto Unicredit, solamente che il bonifico mi costa 2euro e rotti, chiedo qui prima di sentire in banca se esiste un modo per avere i bonifici gratuiti. Grazie a chiunque sappia aiutare.

[Edit] Sentito in banca ed in 5 minuti mi hanno dato i bonifici gratuiti dall'home banking in tutta l'Eurozona. Assolutamente soddisfatto ma sto valutando di fare anche Revolut solo per provare. Grazie a tutti.

5
12 comments
3

Salve!

Scrivo per conto della mia ragazza. Lei al momento è disoccupata ma fa dei lavori a mano che vende per passaparola e ultimamente da una mano alla madre di un'amica per guadagnare qualcosa.

Per ora non credo sia assolutamente un problema dato che le entrate sono piuttosto limitate, ma vorrei prepararla nel caso da qui a qualche anno inizi a vendere in maniera più corposa.

Circa il 90% dei soldi li versa su un suo conto corrente personale. A che punto deve iniziare ad affidarsi a commercialisti per dichiarazioni al fisco? C'è una soglia definita di entrate annue sotto la quale non c'è bisogno di dichiarare nulla? Se le entrano 5000 euro in un anno, deve dichiararli?

Grazie mille in anticipo per le risposte!

3
4 comments
8

Salve a tutti, Sono un novizio e magari la mia è una domanda molto stupida ma abbiate pietà ho da poco cominciato a investire in un ETF e mi riferisco al:

Vanguard S&P 500 UCITS ETF quotato su Euronext Amsterdam

Come broker utilizzo Degiro (che è a regime dichiarativo) e mi è sorto il dubbio sulla doppia tassazione circa i derivati e il capital gain. I dividendi che ottengo (o in futuro le plusvalenze dovute al capital gain), devono essere doppiamente tassati (Olanda e Italia, quindi 37.1%) oppure, dato che l'ETF è armonizzato (c'è la scritta UCITS nel nome) devono essere tassati solo con il regime fiscale italiano del 26%?

C'è molta confusione su internet e vorrei capire se posso continuare a investire su questo ETF senza che tasse future si prendano gran parte dei profitti. Grazie mille

8
6 comments
6

Tra due settimane mi trasferisco in Italia dagli Stati Uniti dopo 11 anni. Devo ovviamente pensare ad aprire un conto. Esistono dei conti in fialiale (non online) con zero spese? Per ora ho aperto n26 (sono ancora in fase di verifica). Purtroppo ho poca scelta per i conti online tipo hello bank perche' ho la doppia cittadinanza americana/italiana e a quanto pare non aprono questa tipologia di conti ai cittadini americani.

6
26 comments
4

Salve,

Ho attivato la mia prima carta di credito in assoluto

la carta in questione e' questa: https://www.chebanca.it/wps/wcm/connect/istituzionale/prodotti/conti/carte-di-pagamento/carta-di-credito
Da quello che ho capito ogni mese mi vengono addebitate, tutte contemporaneamente, sul conto corrente le spese effettuate sulla carta, e' corretto?

Dato che c'é scritto che costa 24 euro all' anno, se non si raggiungono i 5000mila euro annui, mi sto chiedendo se non mi convenga usarla al posto del bancomat quando pago ad esempio nei negozi o nei supermercati cosi da raggiungere i 5000 euro.

Usandola come strumento di pagamento nei negozi (e non per ritirate contante agli sportelli) ci sono costi per me rispetto ad usare il bancomat?

Grazie

4
4 comments
4

Buonasera, sono un ragazzo di 20 anni e presto inizierò a lavorare.

Al momento possiedo una postepay normale e una postepay evolution (che ho intenzione di chiudere).

Sto guardando al futuro e sto cercando di informarmi da più canali possibili quindi eccomi qui per avere qualche consiglio da gente che sicuramente ne sa più di me.

Prima di tutto vorrei aprirmi un conto corrente, i miei genitori mi hanno consigliato di crearlo presso UniCredit. L'offerta che ho visto sul sito è quella del My Genius (1Euro al mese, ma tramite la promozione non viene addebitato).

Conviene secondo voi? O meglio passare su altre banche? Non conosco la situazione attuale delle banche al momento.

Su questo conto ho intenzione di depositare lo stipendio mensile, prelevare o inviare denaro.

Un'altra domanda è quella riguardante una polizza sulla vita, ho letto su internet che non è molto consigliata ai risparmiatori e cose così. Voi cosa consigliate? Siete a favore o meno? Se si, quale polizza è migliore?

Altra domanda (penso sia una domanda classica ma a cui non sono riuscito ad avere risposte certe): visto l'andamento dell'economia attuale volevo iniziare anche ad accumulare dei soldi per la pensione (Si, è ancora presto lo so, ma meglio iniziare prima). Allo stato attuale quali sono le miglior pratiche? Cosa devo aprire/fare?

Avete qualche libro su come gestire le proprie finanze da consigliarmi? Avevo letto su un forum di questo, cosa ne pensate? Ne avete qualcuno da consigliarmi (IT/EN)?

Ringrazio anticipatamente le persone che risponderanno a questo post.

4
5 comments
7

Sono piuttosto noob in termini di personal finance, da dove dovrei cominciare a studiare per imparare cosa farne dei soldi appena ne ho? per esempio in investimenti(so che in america hanno la roth ira noi che abbiamo?) tasse, ecc

7
5 comments
11

Salve a tutti, ho conosciuto ieri questo sub e sono così grato che esista. Ho dato un'occhiata allo sticky e ho intenzione di iscrivermi anche ad altroconsumo.

Passiamo al dunque.

Finalmente, dopo 6 lunghi anni di sacrifici, sono riuscito ad ingranare e andare in positivo ogni anno. Sono riuscito ad accumulare 15k per un fondo emergenza e ora inizio ad accumulare soldi.

Sono un commerciante e, tolte tutte le spese e tasse, mi rimangono tra i 300 e i 500€ mensili da mettere da parte. Per ora sono sui 5k.

Vorrei aprire un conto deposito ma sono un po' confuso (da ignorante).

1) Quale cifra minima è consigliata per iniziare ad utilizzare un conto deposito?

2) se io ogni anno verso 5k addizionali sul CD, in che modo influenza il tutto? Non ho intenzione di prelevare nulla per almeno 5 anni, ma vorrei non toccarli mai fino al mio ritiro dal lavoro. Spero di riuscirci.

3) Conviene, piuttosto, continuare ad accumulare sul cc fino ad una cifra considerevole?

4) (un po ot) Le riviste di altroconsumo, dal punto di vista di uno quasi ignorante in fatto di finanza, sono utili?

Grazie mille e scusatemi sia per la formattazione (sono da mobile) che per le domande che a voi magari sembrano banali!

Edit: ho dimenticato di aggiungere alcune info.

Ho casa di proprietà, non ho debiti considerevoli. Ho qualche problema lieve col fisco per colpa di un commercialista idiota, ma sto risolvendo tutto in modo pulito. Ho 29 anni e concivo con la mia compagna (non sposati).

11
10 comments
Community Details

1.0k

Subscribers

3

Online

Benvenuti in Italia - Personal Finance. Questo subreddit è dedicato a chi cerca consigli sulla propria situazione finanziaria in Italia.

Create Post
Cookies help us deliver our Services. By using our Services or clicking I agree, you agree to our use of cookies. Learn More.